21 gennaio 2016 | by La Redazione Basilicata IDV
Maltempo sull’A3, il caso finisce in parlamento

Ignazio Messina, segretario nazionale di Italia dei valori, preannuncia una interrogazione parlamentare affinché si individuino le responsabilità e s’intervenga con severità affinché casi analoghi non si ripetano. E’ evidente aggiunge che chi avrebbe dovuto preparare e attuare un piano preventivo di emergenza non ha svolto adeguatamente il proprio lavoro, e per questo i senatori Idv […]

Ignazio Messina, segretario nazionale di Italia dei valori, preannuncia una interrogazione parlamentare affinché si individuino le responsabilità e s’intervenga con severità affinché casi analoghi non si ripetano. E’ evidente aggiunge che chi avrebbe dovuto preparare e attuare un piano preventivo di emergenza non ha svolto adeguatamente il proprio lavoro, e per questo i senatori Idv depositeranno una interrogazione urgente ai ministeri competenti. Da parte della gestione locale di Anas, ora commissariata dal presidente hanno osservato i senatori Idv Alessandra Bencini e Maurizio Romani, che hanno preannunciato che porteranno già stasera la vicenda in Aula c’è stata una forte sottovalutazione del rischio, ancor più grave perché intervenuta su un’autostrada non proprio tra le migliori in Italia e che, dunque, avrebbe bisogno di un livello di attenzione ancora più elevato. Sulla vicenda è intervenuto il Movimento cinque stelle: Il caso relativo al blocco dell’A3 e all’incredibile ritardo dei soccorsi è indegno di un Paese civile. A sostenerlo sono stati i deputati calabresi del Movimento 5 Stelle Federica Dieni, Dalila Nesci e Paolo Parentela. Quanto è accaduto aggiungono dimostra ancora una volta, come se ce ne fosse bisogno, che la Calabria viene considerata un territorio di serie B. Un’autostrada su cui da 40 anni vengono riversate valanghe di denaro pubblico non può bloccarsi a causa di una nevicata, peraltro ampliamente annunciata. Ciò che è ancor più intollerabile, però, è che centinaia di auto siano rimaste bloccate senza che per ore non venisse prestato agli occupanti, tra cui molti bambini, alcun soccorso. Abbiamo presentato un’interrogazione al ministro delle Infrastrutture per chiedere conto delle cause di quanto avvenuto e per pretendere che vengano sanzionati i responsabili. Il commissariamento della struttura di esercizio dell’A3 è un primo segnale ma non è sufficiente per archiviare l’ennesima brutta pagina nella storia della nostra viabilità. La carenza infrastrutturale concludono i parlamentari già porta fin troppi danni alla Calabria. Certo non possiamo consentire che la nostra principale opera viaria si blocchi per le inefficienze del Governo e dell’Anas. Ma non è tutto. Anche i deputati calabresi di Forza Italia Jole Santelli, coordinatore regionale del partito, e Roberto Occhiuto, suo vice, hanno presentato un’interrogazione parlamentare sulla questione. L’atto, con richiesta di risposta orale, indirizzato al Ministro delle Infrastrutture Graziano Del Rio vuole fare chiarezza sulle responsabilità di tale disagio e sulle misure che il governo intende assumere nei confronti dei responsabili. Ieri anche il segretario regionale del Pd, Ernesto Magorno aveva preannunciato l’intenzione del gruppo parlamentare del Partito democratico di presentare una interrogazione in merito all’accaduto.

Leave a Reply

— required *

— required *