1 luglio 2016 | by La Redazione Basilicata IDV
Idv a Pittella: «Vogliamo essere coinvolti» FdI: «Alleanze rinsaldate con i posti in giunta»

«SIAMO CERTI che il rimpasto di governo regionale sarà occasione per un rilancio dell’ azione politica e amministrativa di cui la Basilicata ha bisogno. Nell’ occasione, ricordiamo al governatore Pittella che noi di Idv abbiamo contribuito alla sua elezione con una lista che ha ottenuto il 3,5% di consenso». Lo scrive, in una nota, il […]

«SIAMO CERTI che il rimpasto di governo regionale sarà occasione per un rilancio dell’ azione politica e amministrativa di cui la Basilicata ha bisogno. Nell’ occasione, ricordiamo al governatore Pittella che noi di Idv abbiamo contribuito alla sua elezione con una lista che ha ottenuto il 3,5% di consenso». Lo scrive, in una nota, il responsabile nazionale organizzazione dell’ Italia dei Valori Luciano Pisanello. «Pertanto – aggiunge – chiediamo quantomeno di essere coinvolti nella predisposizione delle strategie di governo regionale e di poter partecipare alle consultazioni del centrosinistra. Siamo certi che il presidente Pittella terrà in considerazione il significativo apporto, in termini di priorità programmatiche e di consenso politico, che l’ Idv ha fornito alla sua elezione».
FRATELLI D’ ITALIA – «Il toto Giunta non ci affascina. I nomi che circolano idi mostrano che la guida della Basilicata non è in buone mani. Tutto si riduce al sac cheggio delle Istituzioni da parte delle anime del centrosinista e a una spartizione di postazioni», E’ quanto scrive in una nota Gianni Rosa, consigliere regionale di Fratelli d’ Italia, che aggiunge «Pittella dimette i tre Assessori tecnici, ma ne conserva uno in stand by, la Franconi. Quindi, per il momento ne verranno sostituiti solo due. I posti non bastano. Per trovare la quadra definitiva bisogna aspettare ottobre e l’ approvazione del nuovo Statuto regionale che porterà gli Assessorati da quattro a cinque. Solo allora si saprà di che morte morirà la Basilicata». «La solidità della maggioranza – conclude Rosa nel corso della consiliatura, è venuta meno. Il centrosinistra è palesemente in difficoltà. E come si pensa di rinsaldare le alleanze? Con qualche posto in Giunta. La tipica tecnica spartitoria del Pd. Nessun programma. Nessuna visione. Solo potere e il modo in cui dividerlo. Siamo indignati».

Leave a Reply

— required *

— required *